Il Patto di Corresponsabilità impegna le famiglie, fin dal momento dell’iscrizione, a condividere con la scuola i nuclei fondanti dell’azione educativa e formativa, ponendo in evidenza il loro ruolo strategico in una sinergia che coinvolga scuola, studenti e genitori.

Il Patto di Corresponsabilità si inserisce all’interno di una linea di interventi di carattere normativo e amministrativo attraverso i quali si sono voluti richiamare ruoli e responsabilità di ciascuna componente della comunità scolastica.

Il seguente Patto di Corresponsabilità è stato redatto tenendo presente:

  • Il DPR n.235 del 21 novembre 2007 Regolamento recante modifiche ed integrazioni al decreto del Presidente della Repubblica 24 giugno 1998, n.249, concernente lo Statuto delle studentesse e degli studenti della scuola secondaria
  • Il D.M. n.16 del 5 febbraio 2007 Linee di indirizzo generali ed azioni a livello nazionale per la prevenzione e la lotta al bullismo
  • Il D.M. n.30 del 15 marzo 2007 Linee di indirizzo ed indicazioni in materia di utilizzo di “telefoni cellulari” e di altri dispositivi elettronici durante l’attività didattica, irrogazione di sanzioni disciplinari, dovere di vigilanza e di corresponsabilità dei genitori e dei docenti

IMPEGNI DELLA SCUOLA

  1. mantenere costantemente rapporti di comunicazione con la famiglia informando i genitori dell’andamento didattico-disciplinare e del percorso formativo dello studente;
  2. rendersi disponibile ad illustrare a genitori e studenti le finalità e gli obiettivi delle iniziative didattico-educative proposte;
  3. informare la famiglia nel caso di frequenti entrate in ritardo, di assenze collettive arbitrarie e di assenze individuali prolungate e/o mirate e non giustificate secondo le disposizioni del regolamento;
  4. comunicare le valutazioni delle prove scritte, grafiche e orali tramite il libretto personale dello studente;
  5. rendersi disponibili ad una fattiva collaborazione con la famiglia nel caso di difficoltà da parte dello studente a seguire le iniziative didattiche e/o ad inserirsi nella vita di classe;
  6. collaborare con la famiglia per il rispetto del regolamento d’Istituto;
  7. creare nella classe un clima di serenità che consenta allo studente di esprimersi liberamente e costruttivamente nelle varie fasi della sua formazione individuale;
  8. informare regolarmente gli studenti sugli aspetti organizzativi delle verifiche periodiche (modalità e tipologia delle prove, data e tempi di esecuzione, sovrapposizione con altri compiti, criteri di valutazione, etc.).

 IMPEGNI DEI GENITORI

  1. partecipare alla vita della scuola direttamente in occasione delle assemblee dei genitori e delle votazioni degli organismi rappresentativi che operano all’interno della scuola;
  2. informarsi regolarmente e tempestivamente delle iniziative che la scuola intraprende per il suo regolare funzionamento (Offerta Formativa, orario scolastico, calendario scolastico, sospensione delle lezioni, calendario delle attività di recupero e/o di potenziamento);
  3. vigilare sulla costante frequenza;
  4. regolarizzare nei tempi previsti eventuali assenze e ritardi del proprio figlio;
  5. prendere visione delle valutazioni riportate nel libretto personale dello studente;
  6. tenersi costantemente informati sull’andamento didattico e disciplinare dei propri figli nei giorni e nelle ore di ricevimento dei docenti;
  7. rendersi disponibili a collaborare con i docenti in caso si evidenzino momenti di difficoltà per lo studente;
  8. riconoscere e rispettare il ruolo e l’autorevolezza degli insegnanti nell’ambito educativo e disciplinare;
  9. mantenere un costante contatto con i propri rappresentanti nei Consigli di Classe e nel Consiglio d’Istituto;
  10. risarcire eventuali danni provocati da un inadeguato comportamento della componente studentesca;
  11. invitare il proprio figlio a non fare uso di cellulari in classe o di altri dispositivi elettronici o audiovisivi.

IMPEGNI DEGLI STUDENTI

  1. conoscere i documenti attraverso cui l’istituzione scolastica esplicita gli obiettivi e le finalità dell’offerta formativa, il regolamento d’Istituto e lo Statuto delle studentesse e degli studenti;
  2. informarsi regolarmente e tempestivamente delle iniziative che la scuola intraprende per il suo regolare funzionamento (orario scolastico, calendario scolastico, sospensione delle lezioni, calendario delle attività di recupero e/o di potenziamento, etc);
  3. comunicare alla famiglia valutazioni relative alle prove scritte e orali;
  4. partecipare alla vita scolastica in occasione delle assemblee, delle votazioni, dei consigli di classe e d’Istituto nel rispetto del regolamento;
  5. mantenere un costante contatto con i propri rappresentanti nei Consigli di classe e nel Consiglio d’Istituto;
  6. impegnarsi a costruire in classe un clima di collaborazione con gli insegnanti;
  7. accettare, rispettare, aiutare gli altri ed i diversi da sé comprendendo le ragioni dei loro comportamenti;
  8. usare un linguaggio consono ad un ambiente educativo nei confronti dei docenti, dei compagni, del personale ausiliario;
  9. attuare comportamenti più adeguati alla salvaguardia della sicurezza propria e degli altri in condizioni ordinarie e straordinarie di pericolo;
  10. evitare di provocare danni a cose, suppellettili e al patrimonio della scuola;
  11. spegnere i telefoni cellulari e gli altri dispositivi elettronici durante le ore di lezione.

In presenza di gravi episodi di violenza, di bullismo, di vandalismo e di eventuali danni causati dai figli a persone o cose durante lo svolgimento delle attività didattiche, i genitori, in sede di giudizio civile, potranno essere ritenuti direttamente responsabili dell’accaduto, anche a prescindere dalla sottoscrizione del Patto di Corresponsabilità.

Sulmona, ……………..

                                                                                          IL DIRIGENTE SCOLASTICO

                                                                                              (Dott. Massimo Di Paolo)

                                                                                    _________________________________

              I GENITORI

______________________________

______________________________  

              L’ALUNNO

_______________________________       


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.